Dopo Paolo Bentivogli (vincitore della Under 800 del Trofeo Italia Naked 2017 by Chinotto Neri Official) è la volta del vincitore Giampiero Tuono Scopetani, trionfatore della Over 800 in sella alla sua Aprilia Naked.

1)Ciao Giampiero, quest’anno hai bissato il titolo conquistato nel 2015, quale’ stato quello più duro?
Ogni vittoria è bella ed ha emozioni sempre diverse!
Devo dire che in tutti questi anni di presenza al Trofeo Italia Naked (prima Roadster Cup), sono quasi sempre riuscito a salire sul podio finale di stagione, ma vincere ha un sapore molto diverso 😉

Quest’anno il Tuono Racing Team #13 ha lavorato davvero bene, ognuno di loro ha messo tutta la professionalità necessaria e mi hanno messo in condizioni di poter lottare per la vittoria ad ogni gara infatti quest’anno solo primi o secondi posti abbiamo conseguito.

Gare combattute fino agli ultimi giri con gli amici/avversari di questa magnifica categoria, che hanno permesso di crescere maturando esperienze positive, e raggiungere obiettivi sempre più importanti. Ricordo benissimo la bella giornata di Imola dove Steve Raft Zattara mi ha fatto “soffrire” fino all’ultima curva arrendendosi solo sotto la bandiera a scacchi.

2) In sella alla tua Aprilia Tuono ti trovi a meraviglia, ma stanno crescendo prepotentemente nella sezione Naked Over 800 le Yamaha MT10 e la Bmw S1000; quale temi di più?
Finché avrò la mia meravigliosa Tuono#13, non temo nessuno! 😀
A parte gli scherzi, è bello misurarsi con gli ultimi modelli in commercio di naked; sono moto potentissime, con tecnologie avanzatissime, potenze da brividi e spesso riusciamo a competere anche con le carenate.

Credo che sia molto più importante il binomio pilota-moto piuttosto che uno solo dei due. Intendo dire che se si ha una moto molto performante, ma non si riesce a scaricare a terra tutto il potenziale, non si ottengono grandi soddisfazioni. Se invece il pilota riesce ad interpretare al meglio il proprio purosangue, ne esce qualcosa di veramente performante.

Avrei piacere che altri piloti con altre moto si iscrivessero a questa bella categoria, al fine di vedere queste belle naked poter sfogare tutto il loro potenziale nel mondo delle competizioni e vedere così quale è la migliore!

3) Correndo sui più bei circuito italiani puoi fare un confronto sulle spettacolarità, quale ti piace di più e perche’?
Questo bel campionato si svolge sulle piste più importanti d’Italia. Io da fiorentino, prediligo la pista di “hasa” (si legge casa) 😀

Secondo me l’autodromo più completo sia come tracciato che come infrastruttura è il Mugello. Si toccano velocità che si credono impensabili anche per una naked, il lungo rettilineo mi ha permesso quest’anno di raggiungere l’impressionante velocità di 294 km/h!!!!
Questo è avvenuto grazie ad una scia, ma credetemi, stare dietro quel misero cupolino (io che non sono neanche basso di statura) a quella velocità sembra di essere attaccati ad un aereo in volo!!!

Oltre la velocità il Mugello presenta sali scendi naturali, curve veloci con percorrenze e pieghe da capogiro! Questo circuito (come anche molti altri) necessità di tecnica di guida precisa e esperta se vuoi fare buoni risultati.

4) Prossimo anno ti rischiererai nella lotta?
Il prossimo anno farò di tutto per essere li in prima file a difendere il titolo, la volontà è quella di eguagliare il carissimo amico Nicola Ruggiero detentore di 3 titoli vinti, per poi ovviamente batterlo 🙂
Sto cercando affannosamente uno sponsor e anche grazie al supporto della Nuova M2 Racing Team farò di tutto per affrontare il campionato 2018 e combattere con tutti i partecipanti che vorranno cimentarsi in questa bellissima competizione!!!